Home

AeolianLa prima ipotesi: ho un probema da risolvere?

La mia prima ipotesi su Aeolian è: il disordine. Far fronte al disordine che le persone creano e da cui sono sommerse (disordine che ricevono).

Esistono innumerevoli soluzioni al problema, che mi pare quasi un bisogno. Non è proprio alla base della piramide di Maslow, ma comunque è abbastanza importante per l’uomo tecnologico. Ma perchè si crea il caos? Perchè ho due hard-disk esterni, 2 chiavette USB ed un guazzabuglio di file replicati, e distribuiti un po’ su uno e un po’ sull’altro dispositivo? (Si, ok… sono io che sono disordinato). Perchè è difficile mantenere l’ordine nelle cose? o imporsi di seguire certe regole organizzative?

Alcune ipotesi:

1. mancanza di fiducia nella tecnologia

Mi rifersico all’hardware. Non ci fidiamo dei dischi, delle chiavette. Mi dicono che una chiavetta dono N-mila letture/scritture perde i dati. I dischi, con vibrazioni e sollecitazioni si rompono. Risultato? cerco di sopeprire alla scarsa affidabilità duplicando, ridondando i file su più dispositivi, eseguendo backup su DVD. Supponiamo che ho copiato lo stesso file su 2 o 3 dispositivi; se lo aggiorno devo andare ad aggiornarli tutti, in tutti i posti in cui l’ho messo. Lo facciamo una volta, poi presi dalla pigrizia, lasciamo perdere.

2. indisponibilità fisica dei dispositivi

mi riferisco al fatto che anche avendo più dispositivi di memorizzazione, se questi sono posti in luoghi distanti, il processo descritto al punto 1 sarà ancora più caotico. Se il file lo produco in ufficio e lo salvo su chiavetta USB, poi devo ricordarmi, giunto a casa di replicarlo o aggiornarlo anche sull’hard-disk di casa.

3. predisposizione al disordine

Siamo biologicamente portati al disordine ed al caos. Si dice (e si studia) che l’entropia aumenta continuamente. Il caos è facilitato dalla nostra natura ‘biologica’, dalla memoria, che tende a dimenticare. Anche qui: dimentico, allora mi ‘assicuro’ ridondando l’informazione.

4. ordinare è faticoso

penso all’operazione di copiare o aggiornare un file su più cartelle: si devono aprire finestre, cliccare decine di volte, spostarsi, sprecare tempo. La pigrizia vince e il caos aumenta.

Queste sono le mie ipotesi riguardo al problema; è ovvio che la prima cosa da fare sia verificarle, incontrando le persone e parlando con loro.

“get out of the buildings” – S.Blank.

Sottolineo che sono le mie ipotesi, e non quelle dei miei clienti. Ed io non sono i miei clienti. Devo risolvere i loro Problemi. Quindi devo parlare con la gente per capire se quanto io ipotizzo sia vero.

Ecco il mio primo passo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...