Home

Pensando a quanto raccontatomi dal dirigente delle ferrovie mi si è accesa una lampadina. Avevo già letto qualcosa sui processi nel mio manuale di management [Management, concetti ed applicazioni – Megginson, Mosley, Pietri – ed. Franco Angeli]. L’ho ripescato: in effetti nel manuale si parla dei lavori di Henry Fayol, che individuò le funzioni fondamentali di un manager:

  • pianificazione,
  • organizzazione,
  • comando,
  • coordinamento,
  • controllo.

In seguito si è pensato di riassumere il tutto in 4 funzioni: pianificare, organizzare, guidare e controllare.

Non è solo materia per manager. Ogni essere umano ragiona così: non è management, è neuroscienza.
Ogni nostra azione parte con uno stimolo, seguito da una pianificazione, quindi l’esecuzione e il controllo che tutto stia funzionando.
Un esempio? Guardate la vostra scrivania: fissate il mouse. Si genera uno stimolo: volete muovere il cursore sullo schermo. Se pensate di voler afferare il mouse, la mente pianifica i movimenti da eseguire e voi iniziate a muovere il braccio; gli occhi controllano il tutto.
Provate ad alzare le braccia, chiudere gli occhi e quindi a ripetere l’esperimento!

Il controllo di processo è una funzione fondamentale.

Un elemento importante è il tempo di iterazione. Se state producendo qualcosa che richiede più iterazioni attraverso i 4 stati, più velocemente eseguite, è meglio sarà. Perchè? perchè avrete subito un feedback.

Se sviluppate software, lo sapete! Immaginate di dover svolgere un progetto molto lungo. Cosa accadrebbe se vi confrontaste con il committente solo dopo mesi e mesi di sviluppi? Avrete investito (e rischiato) una grande quantità di tempo e di lavoro. Avrete accumulato una quantità enorme di rischi. Confrontandovi giornalmente o settimanalmente con il cliente, i rischi si riducono notevolmente.

Anche nel campo del business development troviamo applicati questi concetti. E’ quello che predica Steve Blank ed è anche il cruccio di ogni bootstrapper che si rispetti. Bisogna arrivare rapidamente sul mercato e poi iterare rapidamente: avete bisogno di raccogliere i feedback. Sono necessari per aggiustare il tiro.

Non vi sembra una pratica molto AGILE?😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...