Home

Non ho potuto assistere all’allunaggio. Sono nato negli anni 70. Mi sono perso quel momento magico.
Eppure ho respirato l’aria di quella magia. Da piccolo ho disegnato centinaia di razzi Apollo e moduli lunari.
Mi perdevo per interi pomeriggi osservando le foto di quelle astronavi e di quegli uomini.
Uno dei miei primi lego fu il lunar lander che smontavo e rimontavo.
Cosa mi ha lasciato Neil Armstrong? il desiderio di sognare.
E vedere che poi le cose si possono realizzare.

In quel caso fu il lavoro di migliaia di uomini della NASA. Un prodigio di coordinazione e determinazione.
Credo fossero molto determinati e soprattutto ci credevano.
La cosa da un lato affascina e dall’altro mi spaventa, ma credo che allora non ci fosse malizia in questa determinazione ‘aziendale’. Era sincera.

Grazie Neil: una significativa percentuale dei miei sogni la devo a te.
Buon viaggio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...