Home

Oggi sono stato a Firenze alla prima edizione di BetterEmbedded 2012.
Gianni Becattini ha aperto la giornata con un keynote molto ‘personale’, ricco di sorprese.
Ho conosciuto l’Ing. Becattini di AEP in altre circostanze e non sapevo molto della sua storia personale e lavorativa.
E’ stato uno dei pionieri del personal computer in Italia. Questa mattina ci ha fatto
rivivere le emozioni e l’atmosfera degli anni ’70 mentre era in corso la sfida per la realizzazione del PC.
Becattini realizzò il suo progetto e senza Internet e tutte le facilitazioni di cui disponiamo oggi riuscì a dare vita al suo PC.
In seguito scrisse anche un sistema opeartivo (utilizzato ancora oggi in AEP).
E’ stato un piacere ascoltarlo.

Stefano Panichi ha fatto una panoramica sulla progettazione dei circuiti che ho trovato molto utile.
Le mie conoscenze non arrivano dal mondo ‘industriale’, ma si sono sviluppate con l’esperienza in un campo marginale all’hardware.
Grazie a Stefano ho potuto verificare che molte delle pratiche che ho maturato in questi anni in ‘DIY mode’ sono corrette.
Internet ed il buon senso hanno aiutato molto.

Pranzo a buffet con bottiglia di chianti.

Quest’estate mi sono studiato una serie di dispense sulle EMI e su come disegnare dei circuiti stampati (PCB) poco rumorosi o resistenti ai disturbi. Di questo ed altro hanno parlato Emanuele Bonanni e Pietro Boccadoro. Emanuele ha anche snocciolato una serie di consigli veramente preziosi sullo sbroglio dei circuiti… oltre a confessare che non ci si può fidare troppo degli sbrogliatori automatici (ma non avevamo dubbi).

E’ toccato poi alla nostra caffettiera twittante (a dire il vero era il twitt(o)metro.

Lapo Pieri ha parlato di strumenti open-source per lo sviluppo di circuiti in RF. Lapo è sicuramente un guru dell’argomento. Ha mostrato un suo lavoro in RF e mi sono veramente sentito un nudo con in mano un led…
Il campo delle Radio Frequenze è ostico e sono pochi i tools opensource in nostro aiuto.

Alessandro Galetto parla la nostra lingua (mia e di Andrea). Ha parlato di user experience, design ed usabilità con una presentazione sincera ed emozionante. Slide ben fatte, linguaggio chiaro e ritmo. Sono anni che ci interessiamo  dell’argomento: è sempre bello trovare chi la pensa come te, ma scoraggiante quanto poco queste cose siano applicate.

Impacchettiamo il twitt(o)metro e corriamo verso casa.

Grazie BetterEmbedded, bellissima giornata!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...