Home

Introduzione a Internet delle cose – fai twittare la tua caffettiera in 5 minuti! (Paolo Aliverti e Andrea Maietta)

Ecco le slide del nostro talk a Better embedded!

Siamo sempre più connessi: il numero di CPU ha superato gli abitanti del pianeta già nel 1994. Internet è ormai accessibile ovunque ci troviamo. Una nuova generazione di oggetti prende forma: si collegano ad Internet e sanno dirci se a casa fa caldo e se vogliamo accendere il condizionatore con un tweet. Far “parlare” gli oggetti non è difficile con le tecnologie attuali e l’open source è disponibile a tutti.

Nel nostro breve intervento vi illustreremo come raccogliere informazioni da un microcontrollore come Arduino e renderlo “sociale” pubblicando dati su Cosm (Pachube), twittando o raccogliendo informazioni dalla rete.

4 thoughts on “Fai twittare la tua caffettiera in 5 minuti!

  1. Mi piacerebbe avere una CPU nella caffettiera (o anche nel forno, se si sta cucinando). La cosa che mi preoccupa è l’efficienza energetica di soluzioni così grosse come Arduino. Come lo alimentiamo? È possibile usare energy harvesting? Devo mettere due pile stilo nuove una volta al mese a ogni oggetto di casa mia?🙂

    • Ciao Giorgio, grazie per l’osservazione.
      Di solito arduino lo usi per fare un test, un prototipo, poi passi a soluzioni più “risparmiose” (tipo gli attiny su una scheda ad-hoc).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...